venerdì 31 ottobre 2008

Se la catena non si spezza- Franco Santamaria

Ti legherò a questa catena nell'angolo del salotto, qui, e sarai il mio affezionato cane da guardia." (p. 44)

Franco Santamaria
Se la catena non si spezza
Prefazione di Letizia Lanza-Postfazione di Pasquale Matrone
Bastogi Editrice, Foggia 2005

Il libro… Scarno il dettato, ispirato ai canoni del colloquiale – ossia del linguaggio dialettale parlato, reso più vivido dall'insistita ripetizione di idee e di espressioni; rapida la narrazione, talora scandita da tempi verbali in successione martellante. Senza leziosità o lenocinii retorici, senza ammiccamenti vani – al contrario, con brutale efficacia – la parola narrativa di Santamaria si disnoda consapevolmente realistica, benché non di rado invenata di squarci surreali o comunque fortemente allusivi...(dalla "Prefazione" di Letizia Lanza)… I racconti di Franco Santamaria sono fatti di pietre poggiate l'una sull'altra con impietosa e consapevole determinazione, non per edificare case eleganti e dalla architettura sofisticata bensì solamente aridi e sinistri muri a secco ricoperti di tetti di lamiera e di sterpaglie, pronti a ospitare dannati dalla schiena piegata da ingiustizie secolari e da una rassegnazione priva di confini che ne dichiara e ne consacra la resa definitiva a una sorta di irreversibile ferinità…(dalla "Postfazione" di Pasquale Matrone)

Ne hanno parlato:Anna Antolisei, Giuseppe Bearzi, Monica Borettini, Alfonsina Campisano Cancemi, Luigi Cannillo, Antonia Chimenti, Lucia Visconti Cicchino, Enza Conti, Aurelio De Rose, Calogero Di Giuseppe, Fioretti (www.limpidamente.it), Monica Florio, Antonella Iozzo, Letizia Lanza (Prefazione), Gianmario Lucini, Pasquale Matrone (Postfazione), Sandro Montalto, Federico Moro, Raffaele Piazza, Thomas Pistoia, Enzo Rega, Giulio Stocchi.
L'Autore
FRANCO SANTAMARIA è nato a Tursi, cittadina della provincia di Matera. Dopo lunghe permanenze a Taranto, Napoli, Afragola (Napoli), ora risiede a Poviglio-San Sisto (Reggio Emilia).Nonostante il lungo distacco, ha mantenuto vivo nel tempo il legame affettivo con la terra natia, simbolo del disagio e della sofferenza delle popolazioni del Sud, di cui si fa sincero portavoce.Laureato in Lettere Classiche, ha coperto la cattedra di Letteratura Italiana e Storia, per molta parte della docenza e fino al collocamento in pensione, presso l'Istituto Professionale di Stato di Afragola (Napoli), attivandovi numerose iniziative a difesa della legalità in un contesto geografico molto a rischio di contaminazione camorristica.Ha pubblicato: Primo lievito (poesie - Gastaldi, Milano), Storie di echi (poesie – Ferraro, Napoli), Echi ad incastro (poesie – Joker, Novi Ligure), Se la catena non si spezza (racconti - Bastogi, Foggia), Passaggi d'ombra (racconti - El Taller del Poeta, Pontevedra-Spagna).In www.modulazioni.it, oltre alle opere inedite, ha pubblicato da alcuni anni Parola e Immagine (opera sperimentale di poesia-pittura) e L'Immagine (catalogo dei dipinti).È presente in numerose riviste e antologie letterarie e in un centinaio di siti web e gallerie d'arte. È presente, altresì, in antologie critiche tra cui "Forme concrete della poesia italiana" di Sandro Montalto (Joker, 2008). In qualità di pittore, ha esordito da autodidatta nei primi anni Ottanta, esponendo con successo in Italia e all'estero. Alcune sue opere fanno parte di collezioni private; un'opera è stata donata alla BNL Gruppo Paribas per Telethon 2006. Ha rappresentato (per la pittura) l'Italia alla Quarta Biennale Internazionale dell'Arte Contemporanea di Firenze - 2003.Franco SantamariaVia Parma 149 - Poviglio-San Sisto (Reggio Emilia)www.modulazioni.it - frasmari_fs@alice.it